Italian

Gorbaciof

Personal Infos
Name: 
Lodise
First Name: 
Pietro
Category: 
review
Language: 
Italian

Nei sobborghi di Napoli, incastrato fra cemento e carte da gioco, vive Gorbaciof (Tony Servillo), chiamato così proprio per via di una voglia sulla fronte che lo fa tanto assomigliare all'ideatore della Perestroika.

Nella sua difficile realtà Gorbaciof si districa bene, riesce sempre a dipanare le matasse dei problemi verso i quali va incontro, risolvendoli con arcigna determinazione. Lavora in carcere intascando mazzette, gioca d'azzardo, e s'innamora della bellissima Lila, figlia del padrone del ristorante dove gioca a poker. Per la prima volta nella sua vita Gorbaciof ha l'occasione di fuggire dal mondo che lo ingabbia grazie ai sentimenti che prova per la ragazza. Le sue scelte saranno dettate dal senso d'inadeguatezza che egli stesso avverte nei confronti delle persone e del mostro urbano che lo circonda.

Indubbiamente, lo spettatore viene invitato ad assistere ad un genere di film e ad uno stile di regia inediti Italia. Non ci troviamo di fronte al solito plot corale alla Ozpetek, dove prevalgono i drammi esistenziali iper-verbali dei personaggi. Complice l'incommensurabile capacità espressiva di Servillo, la storia viene narrata con semplicità e senza fronzoli. Le immagini a colori freddi delle riprese in digitale accompagnano dialoghi scarni ma carichi di messaggi visivi, tangibili e palpabili quanto le parole. I primi piani del protagonista sono molto più eloquenti di mille battute (la prima si ascolta dopo 8 minuti e non è la sua!). Gorbaciof è uno Charlot post-moderno, muto come il suo antesignano, semplice ed alienato ma capace di una grande interiorità se risvegliato nell'animo. E Incerti gioca molto bene le sue carte, disegnando scene dal sapore naïf e commuovendo il pubblico con semplicità.

Syndicate content